SANIFICAZIONI

La “pulizia” è l’insieme delle operazioni atte a eliminare lo sporco visibile, come polvere e macchie, e i cattivi odori per un valore prevalentemente estetico.  La “disinfezione” invece è l’operazione successiva che ha l’obiettivo di ridurre al minimo la carica di microrganismi, specialmente quelli patogeni, in un ambiente confinato mediante l’utilizzo di prodotti disinfettanti.
La parola chiave della sanificazione è frequenza, infatti è importante ribadire un concetto: la sanificazione vale solo quando diventa un’attività di routine in quanto virus e batteri si moltiplicano molto rapidamente.

SANIFICAZIONI

La “pulizia” è l’insieme delle operazioni atte a eliminare lo sporco visibile, come polvere e macchie, e i cattivi odori per un valore prevalentemente estetico.  La “disinfezione” invece è l’operazione successiva che ha l’obiettivo di ridurre al minimo la carica di microrganismi, specialmente quelli patogeni, in un ambiente confinato mediante l’utilizzo di prodotti disinfettanti.
La parola chiave della sanificazione è frequenza, infatti è importante ribadire un concetto: la sanificazione vale solo quando diventa un’attività di routine in quanto virus e batteri si moltiplicano molto rapidamente.

SANIFICAZIONI

La “pulizia” è l’insieme delle operazioni atte a eliminare lo sporco visibile, come polvere e macchie, e i cattivi odori per un valore prevalentemente estetico.  La “disinfezione” invece è l’operazione successiva che ha l’obiettivo di ridurre al minimo la carica di microrganismi, specialmente quelli patogeni, in un ambiente confinato mediante l’utilizzo di prodotti disinfettanti.
La parola chiave della sanificazione è frequenza, infatti è importante ribadire un concetto: la sanificazione vale solo quando diventa un’attività di routine in quanto virus e batteri si moltiplicano molto rapidamente.